February 2009 Archives

A ognuno può capitare di dimenticare un impegno o un appuntamento e non tutti hanno l'abitudine di annotare in agenda tutti gli impegni programmati. E poi, a volte, anche chi ha questa sana abitudine, può dimenticare di annotare l'impegno ....e l'appuntamento salta!

Questo rappresenta un danno per il cliente che è costretto a riprogrammare una prestazione sanitaria che solitamente è un evento importante, per il professionista della salute che ha investito inutilmente il suo tempo e per il poliambulatorio che ospita la prestazione che subisce un danno economico.

Al tempo stesso è sempre più diffuso l'utilizzo del cellulare. Coloro che non lo posseggono fanno parte di una piccola minoranza. La quasi totalità degli utilizzatori, inoltre, è in grado di leggere un messaggio di testo, i cosiddetti SMS o Short Message Service. L'acronimo che dovrebbe identificare il servizio è entrato nel linguaggio comune come sinonimo del messaggio di testo vero e proprio, messaggio che tutti i cellulari attuali sono in grado di visualizzare.

Perché non utilizzare, allora, un SMS per ricordare dell'appuntamento ai nostri utenti?

SMS e Appuntamenti un binomio vincente: Il prezzo medio di 15 centesimi di Euro è ben speso se si riesce ad evitare anche solo un appuntamento saltato su cento fissati. Il motivo del mancato utilizzo però c'è ed è semplice: troppo pesante mandare un messaggio per ricordare l'appuntamento a tutti i clienti manualmente!  .... ma se fosse possibile farlo in automatico?!

Ambulatorio 2002 invia un SMS/promemoria quando vogliamo noi e a chi vogliamo noi in modo semplice ed economico.

Come funziona questo strumento? Prima di tutto non è una funzione aggiuntiva costosa da associare al programma base. Se decidete di utilizzare Ambulatorio 2002, la funzione di invio degli SMS promemoria è già attiva ed incorporata nel programma principale.

Come si inviano i promemoria? Il sistema può preparare già l'elenco di tutti i clienti prenotati, ad esempio, per domani.

 Si decide, sfogliando l'agenda del poliambulatorio, a chi inviare il promemoria (ad esempio a tutti i clienti prenotati per domani pomeriggio), si seleziona l'apposita voce di menù ed il programma ci prepara automaticamente l'elenco delle persone a cui verrà inviato il messaggio.

Se vogliamo possiamo anche eliminare qualcuno dall'elenco e poi, con un semplice click sul tasto invia, tutti i nostri promemoria sono già in viaggio verso il cellulare del cliente pronti a ricordare l'orario dell'appuntamento fissato nel nostro poliambulatorio.

Cosa possiamo scrivere nel messaggio? Possiamo scrivere un messaggio generico, come: "Le ricordiamo l'appuntamento fissato per domani presso il poliambulatorio Quisisana". Oppure possiamo preparare il messaggio in modo da ottenere un testo di questo tipo: "Buongiorno sig. Rossi, le ricordiamo l'appuntamento che ha con il dott. Bianchi presso il poliambulatorio Quisisana alle ore 15:30 del giorno 01/07/2009".

Possiamo, inoltre, fare in modo che il destinatario visualizzi il messaggio con il nome della nostra struttura anziché con un anonimo o sconosciuto numero di cellulare. Ma non è tutto, alla fine della giornata possiamo visualizzare senza costi aggiuntivi, l'elenco di coloro che non hanno ancora ricevuto il nostro messaggio ...e regolarci di conseguenza.

Quanto ci costa questo fantastico strumento? Semplicemente 99,00 Euro + IVA per il primo setup e solo 11 centesimi di Euro a messaggio inviato. In altre parole più semplice e più economico che con il telefonino!

Sempre più spesso l'attività medica libero professionale si svolge all'interno di poliambulatori. I vantaggi, sia per il professionista che per l'utente, sono molteplici. Il professionista potrà usufruire di ambienti idonei, puliti, attrezzati, dotati di una segreteria e spesso anche di attrezzature difficili da acquistare per uno studio professionale. L'utente, oltre ad avvalersi delle stesse cose appena citate, potrà anche avvalersi della presenza di più professionisti nello stesso luogo.

Ma il vantaggio maggiore, per il professionista della salute che si avvale di una struttura poliambulatoriale è quello di abbattere drasticamente i costi. La condivisione di spazi e servizi con altri professionisti permette di offrire qualità maggiore a costi più contenuti.

Esistono, sostanzialmente, due diverse modalità di pagamento del "servizio" poliambulatorio: l'affitto e la percentuale.

  • Con l'affitto il professionista "noleggia" la struttura con i servizi che offre per il periodo che ritiene più opportuno e durante quel periodo uno degli ambulatori (in qualche caso più d'uno) che compongono la struttura è a sua disposizione. Gli svantaggi dell'affitto sono: il costo del "noleggio" viene addebitato anche nel caso in cui l'ambulatorio dovesse rimanere deserto; il prezzo dell'affitto è gravato anche dell'IVA che diventa un costo per il professionista in quanto le sue prestazioni sono esenti da IVA ex art. 10 del DPR 633/72. Ambulatorio 2002 è in grado di emettere fatture relative anche a prestazioni non mediche e, come in questo caso, gravate dell'IVA.
  • Con la percentuale il professionista riconosce, su ogni prestazione, una percentuale al poliambulatorio in cambio dei propri servizi. In questo caso il poliambulatorio effettua una vera e propria compravendita di prestazioni sanitarie. L'atto medico rimane di competenza del medico, ma per quanto riguarda la parte economica il poliambulatorio funge da tramite tra utente e professionista. La prestazione, in questo caso, viene "caricata" della somma prevista come percentuale destinata al pagamento del servizio prima di essere venduta all'utente. In questo caso l'IVA non viene applicata perché si tratta sempre di prestazioni sanitarie.
A2002_riepilogo_onorari.png
Ambulatorio 2002 non solo tiene traccia di tutte le prestazioni e della percentuale applicata (che può ovviamente variare da prestazione a prestazione e da professionista a professionista), ma può preparare automaticamente un facsimile della fattura che il professionista della salute dovrà compilare per avere onorate le sue prestazioni.

Una forma ibrida di pagamento dei servizi è l'affitto calcolato in percentuale sull'importo delle prestazioni.

Anche in questo caso Ambulatorio 2002 è in grado di facilitarci i calcoli. Basta infatti annotare, per ogni prestazioni erogata, qual'è stato l'importo incassato dal professionista e quale percentuale spetta al poliambulatorio per avere, in modo del tutto automatico, la fattura  per l'erogazione dei servizi bella e pronta a fine mese.

About this Archive

This page is an archive of entries from February 2009 listed from newest to oldest.

January 2009 is the previous archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.

Powered by Movable Type 4.01